Risotto zucca e porri profumato allo zenzero Una ricetta autunnale ottima per la cena alla conclusione di una giornata fredda: vi consiglio di provare questo risotto zucca e porri

Per queste sere fredde non c’è niente di meglio di un bel risotto con verdure di stagione, la zucca e il porro che insieme sono proprio un bell’abbinamento! Ultimamente poi sto preparando i risotti con il riso long & wild che trovo al supermercato, è molto profumato e tiene bene la cottura, ottima cosa visto che a me piace al dente!
Questa ricetta me l’ha consigliata un’amica e mi ha suggerito che per renderla un po’ diversa dal solito basta grattare un po’ di zenzero fresco sopra al risotto finito e devo dire che ci sta davvero benissimo! Questo risotto zucca e porri è una ricetta vegana light dato che l’ho preparato senza usare né burro né olio, ovviamente ognuno può personalizzarlo a piacere aggiungendo uno di questi ingredienti o insaporendo ulteriormente con altri. Avendolo preparato solo per me scriverò le dose per una persona sola, sappiatevi poi regolare a seconda del numero dei commensali.

Ingredienti per 1 persona
80 gr riso long & wild
1/2 fetta di zucca
1 porro
radice di zenzero fresco
brodo vegetale

Preparazione
Pulire la zucca e il porro e tagliare a dadini la prima e a fettine molto sottili il secondo. Mettere tutto in una casseruola antiaderente assieme ad un po’ di brodo. Se volete far prima soffriggere le verdure mettere un filo di olio extra vergine di oliva e fatele rosolare qualche minuto prima di aggiungere il brodo. Dopo circa 5-8 minuti versare il riso e il brodo fino a coprirlo. Lasciate cuocere per il tempo indicato sulla confezione aggiungendo eventualmente altro brodo se vedete che si asciuga troppo.
Al termine della cottura impiattate il risotto zucca e porri e grattateci sopra un po’ di zenzero fresco e mescolate bene. Il sapore speziato dello zenzero si sposa benissimo con quello delicato della zucca e del porro rendendoli più “frizzanti”.
Buon appetito!

Risotto zucca e porri profumato allo zenzero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *