Ricette vegane: piatti vegan semplici e veloci Raccolta di ricette vegane facili e veloci sia salate che dolci per preparare piatti sani e golosi

Le ricette vegane sono i piatti preparati solo con certe tipologie di ingredienti tra cui vengono esclusi categoricamente prodotti animali e di origine animale. Diventare vegani è una scelta etica di rispetto nei confronti di tutti gli animali e dell’ambiente in cui si vive. Per la preparazione di ricette vegan non si usano quindi carne, pesce, latte e derivati e vengono esclusi anche il miele perché i vegani ritengono che le api vengano sfruttate per produrlo e le uova per lo stesso motivo etico nei confronti delle galline.

Essere vegani comunque non significa rinunciare ad una dieta sana e variegata e anche gustosa. Da molti anni ormai ci sono molti prodotti che possono integrati nella preparazione di ricette vegane per sopperire alle carenze di elementi come proteine, ferro e calcio che generalmente si assimilano dai prodotti esclusi dalla dieta vegana. Ci sono dei prodotti vegatali al 100% che sono ricchi di proteine, ferro, calcio e fibre che sostituiscono gli ingredienti “classici” di origine animale e che rendono l’alimentazione vegana completa e sana per mantenere il corpo in salute. Tali ingredienti si usano in cucina quotidianamente per la preparazione di ricette vegane che al contrario di quello che si pensa sono varie e gustose proprio per la varietà di cibi che si possono usare. Tra l’altro rispetto a qualche anno fa tutti i supermercati hanno un reparto dedicato ai vegetariani e ai vegani, oltre ad esserci sempre più numerosi negozi bio che offrono un’ampia scelta di prodotti adatti per le ricette vegane. Alcuni di questi sono:

  • Seitan: alimenti derivato dal glutine di grano (quindi non adatto ai celiaci), si tratta di un impasto che ha un alto contenuto proteico, contiene pochi grassi e l’apporto calorico è simile a quello della carne con la differenza che non contiene grassi saturi che incidono sul colesterolo.
  • Tofu: il tofu è un alimento prodotto ricavato dalla cagliatura del siero dei semi di soia. Si acquista in panetti e può essere usato come il seitan per preparare piatti salati e poi può essere impiegato anche ricette vegane dolci come budini e dolci al cucchiaio. E’ molto ricco di calcio e proteine con un basso apporto calorico e può essere preparato anche in casa da soli con un facile procedimento. Ci sono altri alimenti derivati dalla soia, leggilo nel nostro articolo.
  • Soia: è probabilmente l’alimento più diffuso e il primo ad essere adottato da chi diventa vegano. La soia è un legume ricchissimo di proteine (a parità di peso ne apporta quanto la carne e il pesce). Inoltre la soia è anche ricca di lecitina, fondamentale per ridurre il colesterolo cattivo.
  • Tempeh: conosciuto anche come “la carne di soia” il tempeh è un cibo ricavato dalla fermentazione dei semi di soia gialla. Contiene una grande quantità di proteine ed è un’ottima fonte di fibre e vitamine, e grazie alla presenza di fitosteroli contrasta efficacemente il colesterolo.
  • Quinoa: è una pianta erbacea appartenente alla famiglia di spinaci e barbabietole, viene erroneamente creduta un cereale ma non lo è. I semi di quinoa vengono impiegati per numerose preparazioni, anche sotto forma di farina. E’ ricca di proteina, aminoacidi, vitamina B12, vitamina C ed E e non contiene glutine. Ottima come ingrediente di ricette vegane veloci dato che si prepara come se fosse un cereale (farro, orzo, riso…) e si può condire a freddo per gustose ricette estive oppure per piatti più elaborati, come ad esempio zuppe e minestre o crocchette.
  • Amaranto: si tratta di una pianta con chicchi commestibili (attenzione, non è un cereale!) ricchi di proteine, ferro, calcio e fosforo oltre che di fibre. L’amaranto è anche gluten-free quindi adatto anche per chi soffre di celiachia.

Ecco le ricette vegane di sensonaturale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *