Consigli (vitali) per chi lavora da casa Anche tu lavori da casa? Allora questi consigli potrebbero esserti utili per impostare meglio la tua routine giornaliera

Ormai non siamo più considerati degli alieni, finalmente questa tipologia di lavoro è da tempo entrata a far parte di una categoria “normale” come tutte le altre. Alla fase iniziale in cui provocava ilarità perché percepita come un non-lavoro è seguita quella dell’invidia di chi pensa che si guadagna senza fare nulla, fino a diventare una tipologia classica di impiego con i suoi pregi e i suoi difetti, come tutte.
Tralasciando il fatto che essere freelance implica come prima cosa trovarsi il lavoro e poi dedicarcisi, questo è un post più improntato ai consigli per “sopravvivere” agli orari e alla routine (ebbene sì, c’è anche qui ed è vitale a piccole dosi!) di lavorare a casa.

Inizia bene la giornata
Il primo passo per iniziare bene la giornata (lavorativa e non) è partire col piede giusto, regalandosi sicuramente una buona colazione sana, leggera ma senza rinunciare al gusto, una piccola golosità bisogna proprio concedersela.
Altra cosa fondamentale: NO a guardare le mail prima di aver fatto colazione ma seguire i passi classici che si fanno anche quando si va in ufficio… ci si alza, ci si lava, ci si veste, si fa colazione e ci si dedica al lavoro.

Rispetta un orario di lavoro
Questo sembra un paradosso, proprio perché la percezione di chi lavora da casa è proprio quella di voler fuggire dall’orario fisso. Quindi è giusto scegliere un orario che possa andare bene per le cose che si devono fare ma bisogna sempre dividere in modo equo il tempo dedicato alla professione e quello per se stessi. Quando si è freelance purtroppo un errore comune è quello di rispondere alle mail di notte, essere contattati nel week end ad orari improbabili e pretendere una risposta e dover ricevere telefonate durante la pausa pranzo. Può accadere di alienarsi dal mondo, di uscire raramente e di arrivare a sera senza aver messo il naso fuori casa: se ti sta succedendo questo fermati un attimo e rifletti!
Questo non significa non essere elastici con i propri orari ma bisogna mettere dei paletti agli altri e a se stessi dove è più necessario. Se si fa un lavoro creativo meglio riservare le ore in cui sappiamo di essere più concentrati o se i propri clienti magari sono raggiungibili ad esempio in orario serale va bene impostare il lavoro per loro dalle 15 alle 20, senza però sforare oltre.
Ovviamente ognuno calibrerà in base alle esigenze del momento ma l’importante è non alienarsi dal mondo.

Riservati uno spazio di lavoro
La cosa più sbagliata da fare è invadere tutta la casa da agende, caricabatterie, libri, tazze, progetti e tutto quello che è legato al tuo lavoro. Riserva una stanza come tuo studio o se non hai spazio sufficiente ricava un piccolo angolo-scrivania in cui riservare le questioni di lavoro. Tutto il resto è casa, non sommergerla con il tuo lavoro! Questo ti consentirà di avere maggiore ordine e di avere tutto sotto controllo senza vagare per le varie stanze alla ricerca di un documento perduto…

Prenditi delle pause attive
Proprio per chi lavora da casa e non ha dei momenti per distrarsi con altre persone come succede ad esempio in ufficio con la pausa caffè è importante prendersi degli stacchi, altrimenti il cervello davanti al pc tutto il giorno andrà in tilt! Quindi sì a prendere un caffè al bar e approfittare dell’uscita magari per fare la spesa, andare alla posta, fare delle commissioni che dobbiamo sbrigare ottimizzando il tempo dell’uscita. In questo modo avremo staccato dal vortice degli impegni e fatto cose utili a cui altrimenti avremmo dovuto pensare in un momento più pieno della giornata.

Muoviti
Lavorare da casa è un impiego sedentario che non deve però portare alla sedentarietà! Non mollare la tua attività fisica: iscriviti in palestra, fai escursionismo, passeggia col cane, dedicata 10 minuti al giorno al saluto al sole purché ti muova e senza stare sempre incollato alla sedia, ne beneficerà il fisico e anche il lavoro. Un corpo sano e tonico è meno incline ad ammalarsi e stare davanti al pc spesso comporta avere delle posture sbagliate quindi è fondamentale mantenersi in allenamento e avere una muscolatura curata.

Non ti isolare
Come scritto prima, soprattutto in momenti in cui c’è più lavoro o abbiamo più bisogno di lavorare (più probabile la seconda…) rinunciamo a pizza e cinema con gli amici, scampagnata con la famiglia e divano col partner e figli. Niente di più sbagliato! Programmati il lavoro in modo da lasciarti delle sere libere, se ne hai molto alzati prima la mattina ma mantieni sane le tue relazioni e ama la tua vita, il lavoro non è tutto!

Prenditi il tempo per mangiare con calma
Quando si è nel bel mezzo di un progetto diventa difficile mollare tutto per andare a mangiare: ti arriva la mail dell’ultimo minuto oppure squilla il telefono e ti ritrovi a pranzare ad orari improbabili. Lavorando da freelance ovviamente ti permette di avere degli orari più elastici e questo va bene, ma sempre entro un certo limite. Se solitamente mangi alle 13 e per un impegno ritardi di 30-45 minuti non è assolutamente un problema; diverso è se ti ritrovi a saltare il pranzo e a mettere qualcosa sotto ai denti verso le 18, magari solo un pacchetto di crackers…
La cosa migliore è scegliere degli orari (che non devono essere per forza quelli canonici) per fare 3 pasti principali che si incastrino bene negli impegni del momento e non dimenticare un paio di spuntini, uno a metà mattinata e uno a metà pomeriggio.
In questo modo non graverai sulla tua salute e avrai le forze e la concentrazione necessarie per affrontare i tuoi impegni. Detto questo NON mangiare davanti al computer: alzati e dedica a te stessa la giusta attenzione, mangia lentamente e goditi quel mangi, non importa che sia niente di elaborato ma qualcosa di sano e leggero che ti nutra e ti faccia stare bene. No a pizza, panini e robe pronte da microonde a meno che non ci sia una super emergenza occasionale, piuttosto individua un take away sano e ordina qualcosa da farti portare a casa se non hai tempo di cucinare.

Bevi
Bere è importante e stare davanti al compuetr spesso compromette anche l’idratazione, ci si dimentica di farlo! Allora lascia una bottiglietta d’acqua vicino alla tastiera e bevi tutte le volte che ti ci cade l’occhio, poi comprati delle tisane che ti piacciono per preparartene una durante una pausa che ti prendi così farai due cose buone in una!

Stacca, stacca, stacca
Quando decidi di spegnere il pc fallo! Non cedere alla tentazione di riaccenderlo, non controllare le mail dallo smartphone né le statistiche dal tabloide: è ora di rendersi “irraggiungibile” dalla tecnologia. Disconnettersi fa bene a tutti, soprattutto a chi sta davanti al computer tutto il giorno e poi da casa. Spegni il cellulare e prenditi del tempo per te.

Dormi… anzi riposa!
D’obbligo spengere il cellulare, niente notifiche, niente squilli niente messaggini! Comprati una radiosveglia così non sarai tentata di usare quella dello smartphone e riaccendi il cellulare solo la mattina seguente, dopo esserti lavata, vestita e aver fatto colazione!
Cerca di dormire un numero di ore sufficiente per rigenerarti: il numero è molto personale, c’è chi ne ha bisogno di almeno 8 e chi già dopo 6 è riposato, l’importante è ricaricarsi!

Questi sono consigli che vengono dalla mia esperienza personale, non è detto che siano giusti per tutti o che debbano essere seguiti tutti e alla lettera. L’importante è separare bene il lavoro dalla propria vita personale e dare molta ma molta ma molta ma molta importanza a se stessi e al proprio benessere, solo così funziona anche il lavoro, e non solo quello da casa!
Se anche tu sei un freelance e lavori da casa mi piacerebbe sapere come organizzi la tua giornata e ogni consiglio sarà prezioso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *